Il Giornale dell\ ilgiornaledellarchitettura.comwww.allemandi.com

restauro


CONDIVIDI Condividi su Facebook

Unesco: Gropius sì, Corbu di nuovo trombato

In occasione della 35° sessione del comitato del Patrimonio mondiale dell’umanità (a Parigi dal 19 al 29 giugno) la fabbrica Fagus, costruita nel 1911-1913 ad Alfeld an der Leine (Germania; nella foto) da Walter Gropius e Adolf Meyer, è stata inserita tra i 26 nuovi siti Unesco. Rifiutata invece per la seconda volta l’iscrizione nella lista dell’opera di Le Corbusier. La candidatura, presentata dalla Svizzera assieme a Francia, Argentina, Germania, Belgio e Giappone, aveva proposto di raggruppare 19 opere dell’architetto in una sola nomination. Il rifiuto era atteso a causa di una raccomandazione negativa espressa dal Consiglio internazionale dei monumenti e dei siti (Icomos). A essere criticata è stata in particolare l’elaborazione tecnica della candidatura. Secondo gli esperti, gli edifici selezionati non rifletterebbero correttamente l’opera di Le Corbusier.Gli altri siti iscritti sono le palafitte preistoriche nelle zone delle Alpi, le coste di Ningaloo (Australia), il centro storico di Bridgetown (Barbados), ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

da Il Giornale dell'Architettura numero 97, settembre 2011


Ricerca



Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - via Mancini 8, 10131 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012